Lamezia vince anche gara 2 e vola a Salerno!

VIS REGGIO CALABRIA – BASKETBALL LAMEZIA 49-66(12-11, 27-21, 43-49)

VIS: Costantino, Tramontana 13, Arillotta 6, Rizzieri 8, Lobasso 3, Catanoso 5, Caccamo, Warwick 14,Romeo, Dattola. Coach D’Arrigo ass. Farina

LAMEZIA: Mangione, Bosone, Ragusa, Antonicelli 10, Rubino 9, Fragiacomo, di Gennaro 11, Gaetano 11, Costa 2, Lazzarotti, Stanionis 14, Monier 9. Coach Ortenzi ass. Desumma prep. Mascaro

Arbitri: Nocera – Riggio.

REGGIO CALABRIA – Vittoria e trionfo per il Basketball Lamezia che vince anche gara 2 succedendo proprio alla Vis nell’albo d’oro delle vincitrici della Serie C silver. Lamezia lotta per tre quarti poi la Vis cala vistosamente e i lametini sospiti dal trio Gaetano-Antonicelli-Rubino chiudono la contesa. Onore alla Vis che per due frazioni è riuscita a mantenere il comando del match. Stagione meravigliosa per i giallo blu che concludono in festa con un seguito di 200 tifosi che hanno colorato di giallo blu il Palabotteghelle di Reggio Calabria. Sfida intensa e nervosa con tanti errori, la Vis dopo un primo quarto di equilibro trova il vantaggio e lo mantiene fino alla sirena di metà tempo. Costa è stoico entrando nel match nonostante l’infortunio con minuti di qualità. Il terzo quarto è la frazione della riscossa per i lametini che piazzano il break che risulterà definitivo. Stanionis gravato di 3 falli sin dal secondo quarto è costretto alla panchina uscendo definitivamente dal match. Monier in difficoltà trova lo sprint giusto sul piu’ bello annullando un Tramontana fino a quel momento straripante. di Gennaro è fondamentale con i suoi canestri ma il break lo piazzano i due under lametini Antonicelli e Gaetano, tagliando a fette la difesa regina. Lamezia vola sulla doppia cifra di vantaggio lasciando i locali al palo. Vittoria meritata per la troupe di coach Ortenzi che corona una cavalcata favolosa.

Appuntamento ora per lo spareggio interregionale in programma a Salerno sabato 22 aprile contro la vincente tra Perugia basket e Foligno.

© Comunicazione Basketball Lamezia

Apoteosi Lamezia Basketball, arriva il titolo regionale!!

Basket C Silver. Finale Play-Off. Vis Reggio -Lamézia Basketball 49-66. Dopo aver chiuso sotto la prima parte di gara (21-27), i lametini ingranano la marcia e superano prima i reggini e poi lo distanziano nell’ultimo parziale. Lamézia vince così la serie ed è campione regionale davanti ad oltre 130 tifosi accorsi festanti e pieni di colore!!La squadra di coach Ortenzi si aggiudica così il diritto di diaputare lo spareggio di Salerno (in programma il 22 aprile ore 18:00) contro la vincente tra Perugia e Foligno per accedere ai gironi nazionali per la B. Questa sera, però, solo festeggiamenti per i ragazzi dei due presidenti Serrao-Pisani.

Vis Reggio, domani gara 2 da dentro fuori con Lamezia

Vis-Lamezia finale atto 2°. Per i reggini è un match senza domani
Vincere per tenere in vita la serie e giocarsi tutto alla “bella” sabato prossimo. È questo l’obiettivo che la Vis persegue domani (PalaBotteghelle ore 19.30) in gara-2 di finale play off di C silver Calabria contro il Basketball Lamezia. In gara-1 i lametini hanno fatto valere il fattore campo, ma i reggini, avanti all’intervallo e abbondantemente in partita per tre quarti e mezzo, hanno dimostrato di avere le armi tattiche per poter mettere in difficoltà la corazzata di coach Ortenzi. A patto però di limitare il duo lituano argentino Stanionis/Monier, entrambi devastanti al PalaSparti e capaci di realizzare complessivamente il 75% dei punti dei giallo/verdi.  

La Vis in casa è un rullo compressore (12 vittorie su 13 in stagione) e cercherà di sfruttare il fattore PalaBotteghelle (scontato il sold out nell’impianto reggino) per impattare la serie. Magari sulla scia del successo ottenuto in regular season lo scorso 8 gennaio, quando i bianco/amaranto s’imposero in volata sui lametini al termine di una rimonta entusiasmante e con un finale thrilling.

Il capitano della Vis Pasquale Tramontana suona la carica alla vigilia del match: “Siamo consapevoli che è una gara da dentro o fuori e che dovremo dare il massimo per riportare la serie a Lamezia. Il loro potenziale offensivo ci ha fatto male all’andata, bisognerà limitarlo difendendo con grande intensità per avere delle chances. Partiamo sfavoriti, ma ci crediamo. Il fattore campo può e deve fare la differenza. Mi aspetto una grande affluenza di pubblico domani sera. Contiamo sulla spinta dei nostri tifosi che ci hanno supportato in tutta la stagione sempre numerosi e calorosi”.  

Arbitreranno Rosa Anna Nocera di Catanzaro e Samuele Riggio di Cosenza.  

UFFICIO STAMPA VIS 4/4/2017

Derby mozzafiato: se lo aggiudica la Raffaele al tie-break

RAFFAELE LAMEZIA PALLAVOLO – CONAD LAMEZIA VOLLEY 3-2 (25-19; 18-25; 13-25; 25-15; 15-8)
RAFFAELE: Notte (L), Graziano 1, Citriniti 5, Rizzo, Torchia, Porfida 15, Ferraro, G. Sacco 12, Butera 15, Mancuso, Montesanti, M. Sacco, Procopio 9, Piedepalumbo 5. ALL: Guzzo. VICE: Torchia.

CONAD: M. Davoli, Bruni, Galiano 4, Pasciuta 14, D. Davoli, Talarico, Ferraiuolo 4, Gaetano 5, Sarpong 17, Cimino 10, A. Mercuri 2, Bonaccurso, Stirparo, Cevola. ALL: Piccioni. VICE: Savio.

ARBITRI: Fabri Emanuela (1°) della sezione provinciale di Roma e Santabarbara Vittorio (2°) della sezione provinciale di Frosinone.

NOTE: Più di 1000 spettatori.

Come da pronostico è andato in scena un derby emozionante al PalaSparti di Lamezia Terme davanti al pubblico delle grandi occasioni. La gara tra Raffaele e Conad ha regalato come sempre emozioni e grande spettacolo. Alla fine l’hanno spuntata, al tie-break, i padroni di casa della Raffaele conquistando così 2 punti mentre alla Conad è andato un punto. Nel primo set i gialloblù della Raffaele partono forte e conquistano il set per 25 a 19. Nella seconda ripresa i biancoazzurri della Conad hanno una reazione determinante che gli permette di pareggiare i conti conquistando il secondo set con un 19 a 25. Terzo set che la Conad fa suo in modo schiacciante per 25 a 13. Sulla stessa riga, ma a parti invertite, la quarta frazione di gioco che vere la Raffaele chiudere il set con un 25 a 15. Tutto è rimandato al tie-break nel quale gli uomini di mister Guzzo con maggiore determinazione conquistano la ripresa per 15 a 8 chiudendo definitivamente il match. Per il Presidente Davoli, della Conad, “si è trattato di una partita combattutissima e come tutti i derby giocata sul filo dell’entusiasmo. Nonostante mancasse il nostro giocatore cardine ossia Piccioni siamo riusciti ad imporci ma siamo mancati un po’ nel finale. Comunque abbiamo dimostrato che ci siamo e che nel campionato possiamo ancora dire la nostra. Una particolare nota di merito al meraviglioso pubblico presente”.

Lamezia Basketball facile sul Villa San Giovanni

BASKET VILLA S.GIOVANNI – BASKETBALL LAMEZIA 83-58 (13-16, 29-43, 35-66)
VILLA: Versace, Abbruzzini 3, Meduri 12,Vinci, Costabile 11, Laganà, Rappocciolo, Pitasi 15, Barreca 15, Andolfi, Pusateri 2, Cernescu. Coach Cotroneo ass. Smorto.

LAMEZIA: G.Bosone 5, Piccione 3,M.Bosone 2, Ragusa 2, Rubino 14, Fragiacomo 2, di Gennaro 18, Gaetano 5, Longoria 17, Lazzarotti 1, Saladino, Monier 14. Coach Ortenzi

ARBITRI: Nocera – Comerci.

REGGIO CALABRIA – Vince agevolmente Lamezia contro un Villa che ha combattuto per tutto il match ma è rimasto sempre a distanza. Equilibrio nel punteggio del primo quarto e sostanzialmente anche nel secondo dove i lametini

 chiudono la seconda frazione avanti di 14 lunghezze, ma i locali tentano di mantenere uno spiraglio aperto. Al rientro dagli spogliatoi Lamezia decide di chiuder il match congelando con un perentorio 23-6 il risultato. Nell’ultimo quarto coach Ortenzi schiera

 tutta la panchina che non risponde nel migliore dei modi e si fa rimontare 6 punti dai nero verdi che nonostante il distacco non hanno mai mollato. Finale dal PalaLumaka 58-83. Altri due punti pesanti per Lamezia che vista la concomitante caduta del Val Gallico

contro Rende si isola in vetta alla classifica di serie C silver. Prossimo appuntamento Sabato 28 Gennaio al PalaSparti contro i giovanotti dell’ex Pasquale Iracà.

©Comunicazione Basketball Lamezia

Sconfitta pesante per il Cirigliano a Catona

Cristian FiorentinoPesante sconfitta per il Corigliano al “Nino Lo Presti” nella terza di ritorno d’Eccellenza. Il Gallico Catona, infatti, si impone per 5 a 2 incassando tre punti importanti per la propria classifica. Niente da fare per gli jonici, invece, che falliscono l’approccio alla gara diametralmente opposta a quella di sette giorni prima contro la Luzzese. Nessun alibi per i biancazzurri a cui mancava l’ottimo Cava a centrocampo, per infortunio, e che nel secondo tempo cercano di riaprire i giochi ma senza conseguenze desiderate. Nel primo tempo, reggini più efficaci, meritevoli e abili nel portarsi sul doppio vantaggio su due calci piazzati ben disegnati da Libri e Bueno. Nella ripresa, Corigliano subito più propositivo e vicino al gol con Calomino che sbaglia l’occasione arrivando male sulla sfera. La reazione dei coriglianesi c’è e accorciano con un eurogol di Levato. Gallico che non si chiude e si rilancia trovando la terza rete con Cormaci. Padroni di casa che allungano il vantaggio con la quarta rete siglata ancora da Cormaci. Biancazzurri che riducono nuovamente il gap grazie al gol su incornata di Antonaci con il suo primo in maglia biancazzurra. Ospiti che poco dopo reclamano anche un calcio di rigore per presunto fallo su Canale non assegnato dal direttore di gara. Dal mancato penalty alla quinta e ultima rete dei locali siglata da Gatto. Succede poco o nulla per il finale di 5 a 2 che premia un attento Gallico Catona bravo già nella prima frazione ad intraprendere la strada del successo pieno. Presenti sugli spalti come di consueto una rappresentanza dei tifosi “Skizzati- Group” presenti ovunque. Lo staff di mister Aita, frattanto, dovrà lavorare in settimana sugli errori visti in riva allo stretto e facendo riferimento ai gol beccati su calci piazzati. La graduatoria sempre carente per gli jonici resta corta e ancora scalabile a patto che ci sia più continuità sia nelle prestazioni che nei risultati. Diciassette le unità all’attivo e ruolino da migliorare ad iniziare dal prossimo turno interno contro la temibile Paolana. Nel derby dei due mari, servirà la stessa perfomance vista contro Cutro e Luzzese per puntare al bottino pieno e rilanciarsi. Intanto, la Juniores di mister Aloisi seconda e a meno due dalla vetta dovrà recuperare la gara rinviata contro l’Olympic Acri e prepararsi al match del 31 gennaio contro l’attuale prima forza Trebisacce. Martedì prossimo, invece, riposerà per la sosta ciclica.